Melania al finestrino

Melania al finestrino (Cremona 2017)

…durante il viaggio, alla ripartenza da una delle tante stazioni semi-deserte della bassa, si alzò dal sedile e si appoggiò al finestrino ancora aperto. Iniziò a sognare ad occhi aperti mentre un vento fresco di primavera entrava nel vagone. In quel momento il vento scompigliava i capelli di quella ragazza con i suoi pensieri, i suoi ricordi, le sue paure… mentre il treno riprendeva lentamente la sua marcia verso nuove mete.

Questa ragazza era Melania: una studentessa di Padova. Una ragazza bella, anzi bellissima: di una bellezza sincera e acerba che i miei occhi hanno faticato a dimenticare…